• Nome: Ste Tirasso
Blog: Shit on Sheets.
Primo post: Ottobre 2010
Stefano Tirasso - ma chiamatelo Ste -  classe 1991, è un’illustratore genovese di grande talento che ha appena terminato l’accademia. Il suo blog ci piace un sacco e lo abbiamo costretto a lavorare un po’ per noi :)
Come è nata la tua passione per il disegno?
Per me disegnare è come respirare, può sembrare banale ma è vero. Che io ricordi, ho sempre disegnato, e probabilmente sempre lo farò, indipendentemente dai risultati che potrò ottenere in futuro, dalle critiche, da tutto. Questo principalmente perchè io disegno per un’esigenza che sento dentro, anche se ovviamente è bello quando i tuoi lavori vengono visti ed apprezzati, e questo succede anche grazie al blog, che finora mi ha dato molte soddisfazioni.
Quali artisti influenzano maggiormente il tuo lavoro?
La lista sarebbe lunghissima! Ci sono troppi artisti che amo e che credo siano finiti nelle mie tavole, più o meno involontariamente. Tra i miei “colossi” però ci sono sicuramente Andrea Pazienza, Moebius, Gipi, Lorenzo Mattotti, Sergio Toppi e Alessandro Barbucci. Autori tra loro completamente diversi, ma che sono rimasti impressi nel mio immaginario in modo indelebile. Tra i nuovi autori invece amo moltissimo Craig Thompson, Manuele Fior, Ale Giorgini e Riccardo Guasco, per dirne alcuni, mentre un discorso a parte andrebbe fatto per gli autori Disney (come Mastantuono, Celoni, Mottura) e per quelli orientali (come Inio Asano o Takeshi Obata, ad esempio).
Cosa fai quando non disegni?
Sono anche uno pseudo-musicista: suono le percussioni e la batteria ed ho un progetto musicale, i Midori Rain, dove sono autore di testi e cantante. Per il resto amo viaggiare e scoprire cose nuove, ma mai senza il blocco da disegno nella borsa.
[[MORE]]
Di cosa non puoi assolutamente fare a meno quando lavori alle tue tavole?
Mah, non c’è una cosa di cui non posso fare a meno, a parte dei fogli e delle matite ovviamente, eheh! Quasi sempre ascolto musica mentre lavoro alle tavole, ma possono capitare i giorni di “silenzio assoluto” nei quali magari disegno senza ascoltare niente per riposare un po’ le orecchie.
3 consigli per chi non ha mai visitato Genova.
1. provare la cucina tipica in una delle molte friggitorie che si possono trovare nei vicoli del centro. Focaccia, farinata, frisceu, torte salate… Ho dedicato diversi disegni alle esperienze culinarie fatte a Genova, per cui i consigli sui posti giusti li potete trovare sul mio blog!
2. un posto che non tutti conoscono è la facoltà di Architettura, che si trova a pochi passi dalla stazione della metropolitana di Sant’Agostino e che ospita tra le sue antiche mura un cortile bellissimo dove si può pranzare, rilassarsi e godersi il panorama di Genova dall’alto. Assolutamente da vedere!
3. consiglio inoltre di vivere la città, girando per i caruggi (i vicoli genovesi) ed esplorando la città in lungo e in largo: ogni via ha una sua storia ed un suo fascino caratteristico che la rende unica.
Cosa ti piace di Tumblr?
Su Tumblr trovo sempre moltissima ispirazione, in quanto ci sono veramente tanti artisti fantastici e/o blog esclusivamente dedicati al mondo dell’illustrazione e dell’arte. Ogni giorno scopro un artista diverso, e trovo che sia bellissimo che ogni artista possa avere la sua personale vetrina grazie alla quale condividere i suoi lavori. E’ stato così anche per me, e poco alla volta sto riuscendo a raggiungere un numero sempre maggiore di lettori che mi seguono, mi condividono sui loro blog, mi scrivono, mi fanno i complimenti (e a volte anche le critiche, che comunque ci stanno sempre) e che mi infondono veramente tanta gioia e tanto coraggio. E’ bello sapere di avere un “pubblico”, se così si può chiamare, pronto a leggere quello che scrivi e che magari si identifica nelle tue storie e nei tuoi racconti.
Blog preferiti?
Ce ne sono così tanti che non vorrei fare torti a nessuno. Per cui ne citerò solo tre che amo in modo particolare: quello di Fabio Moon & Gabriel Bà, due fratelli brasiliani che scrivono fumetti splendidi e postano spesso i propri bozzetti preparatori sul blog; poi c’è Archiviomagnetico, che è il blog di una ragazza con l’amore per la scrittura e per la poesia che scrive cose molto belle e che mi sono entrate nel cuore, ed il blog di Audrey Benjaminsen, un’illustratrice di appena vent’anni che secondo me ha davvero molto talento. Ce ne sarebbero tantissimi altri da menzionare, tra cui il blog nuovo di zecca di Damiana, che è un’illustratrice e una cake designer (e anche, guarda un po’, la mia ragazza!), ma lo spazio è poco ed il tempo tiranno.
Grazie Ste!
Illustrazione: Stefano Tirasso

      Nome: Ste Tirasso

      Blog: Shit on Sheets.

      Primo post: Ottobre 2010

      Stefano Tirasso - ma chiamatelo Ste -  classe 1991, è un’illustratore genovese di grande talento che ha appena terminato l’accademia. Il suo blog ci piace un sacco e lo abbiamo costretto a lavorare un po’ per noi :)

      Come è nata la tua passione per il disegno?

      Per me disegnare è come respirare, può sembrare banale ma è vero. Che io ricordi, ho sempre disegnato, e probabilmente sempre lo farò, indipendentemente dai risultati che potrò ottenere in futuro, dalle critiche, da tutto. Questo principalmente perchè io disegno per un’esigenza che sento dentro, anche se ovviamente è bello quando i tuoi lavori vengono visti ed apprezzati, e questo succede anche grazie al blog, che finora mi ha dato molte soddisfazioni.

      Quali artisti influenzano maggiormente il tuo lavoro?

      La lista sarebbe lunghissima! Ci sono troppi artisti che amo e che credo siano finiti nelle mie tavole, più o meno involontariamente. Tra i miei “colossi” però ci sono sicuramente Andrea Pazienza, Moebius, Gipi, Lorenzo Mattotti, Sergio Toppi e Alessandro Barbucci. Autori tra loro completamente diversi, ma che sono rimasti impressi nel mio immaginario in modo indelebile. Tra i nuovi autori invece amo moltissimo Craig Thompson, Manuele Fior, Ale Giorgini e Riccardo Guasco, per dirne alcuni, mentre un discorso a parte andrebbe fatto per gli autori Disney (come Mastantuono, Celoni, Mottura) e per quelli orientali (come Inio Asano o Takeshi Obata, ad esempio).

      Cosa fai quando non disegni?

      Sono anche uno pseudo-musicista: suono le percussioni e la batteria ed ho un progetto musicale, i Midori Rain, dove sono autore di testi e cantante. Per il resto amo viaggiare e scoprire cose nuove, ma mai senza il blocco da disegno nella borsa.

      Di cosa non puoi assolutamente fare a meno quando lavori alle tue tavole?

      Mah, non c’è una cosa di cui non posso fare a meno, a parte dei fogli e delle matite ovviamente, eheh! Quasi sempre ascolto musica mentre lavoro alle tavole, ma possono capitare i giorni di “silenzio assoluto” nei quali magari disegno senza ascoltare niente per riposare un po’ le orecchie.

      3 consigli per chi non ha mai visitato Genova.

      1. provare la cucina tipica in una delle molte friggitorie che si possono trovare nei vicoli del centro. Focaccia, farinata, frisceu, torte salate… Ho dedicato diversi disegni alle esperienze culinarie fatte a Genova, per cui i consigli sui posti giusti li potete trovare sul mio blog!

      2. un posto che non tutti conoscono è la facoltà di Architettura, che si trova a pochi passi dalla stazione della metropolitana di Sant’Agostino e che ospita tra le sue antiche mura un cortile bellissimo dove si può pranzare, rilassarsi e godersi il panorama di Genova dall’alto. Assolutamente da vedere!

      3. consiglio inoltre di vivere la città, girando per i caruggi (i vicoli genovesi) ed esplorando la città in lungo e in largo: ogni via ha una sua storia ed un suo fascino caratteristico che la rende unica.

      Cosa ti piace di Tumblr?

      Su Tumblr trovo sempre moltissima ispirazione, in quanto ci sono veramente tanti artisti fantastici e/o blog esclusivamente dedicati al mondo dell’illustrazione e dell’arte. Ogni giorno scopro un artista diverso, e trovo che sia bellissimo che ogni artista possa avere la sua personale vetrina grazie alla quale condividere i suoi lavori. E’ stato così anche per me, e poco alla volta sto riuscendo a raggiungere un numero sempre maggiore di lettori che mi seguono, mi condividono sui loro blog, mi scrivono, mi fanno i complimenti (e a volte anche le critiche, che comunque ci stanno sempre) e che mi infondono veramente tanta gioia e tanto coraggio. E’ bello sapere di avere un “pubblico”, se così si può chiamare, pronto a leggere quello che scrivi e che magari si identifica nelle tue storie e nei tuoi racconti.

      Blog preferiti?

      Ce ne sono così tanti che non vorrei fare torti a nessuno. Per cui ne citerò solo tre che amo in modo particolare: quello di Fabio Moon & Gabriel Bà, due fratelli brasiliani che scrivono fumetti splendidi e postano spesso i propri bozzetti preparatori sul blog; poi c’è Archiviomagnetico, che è il blog di una ragazza con l’amore per la scrittura e per la poesia che scrive cose molto belle e che mi sono entrate nel cuore, ed il blog di Audrey Benjaminsen, un’illustratrice di appena vent’anni che secondo me ha davvero molto talento. Ce ne sarebbero tantissimi altri da menzionare, tra cui il blog nuovo di zecca di Damiana, che è un’illustratrice e una cake designer (e anche, guarda un po’, la mia ragazza!), ma lo spazio è poco ed il tempo tiranno.

      Grazie Ste!

      Illustrazione: Stefano Tirasso